Lezione di Optmist

0

Vela : 10 Agosto 2001- Lezione  al Circolo Velico Erix di  Lerici ( La Spezia )

Vasco Bardi, istruttore FIV, insegna i  fondamentali della vela a giovani atleti – dai 7 anni in su – con utilizzo della deriva “Optimist”.” Questo rappresenta il primo passo per chi vuole avvicinare  alla vela i  bambini.
L’imbarcazione progettata nel 1954 da Clark Mills a Clearwater, Florida, avrà una grande sviluppo nel 1970 quando saranno consentiti gli scafi in vetroresina che non  diventeranno competitivi fino al 1975-6 e gli Optimist con scafo  in compensato si vedranno ancora  fino ai mondiali del 1981. Gli Optimist sono progettati per i bambini che  sono in grado di gestirli senza pericolo e  paura.

IL Circolo Velico Erix

Si racconta che l’idea di creare a Lerici un Circolo Velico sia nata durante una chiacchierata fra amici intorno ad un tavolo di un bar in una fresca serata di fine estate.

Non sappiamo esattamente cosa si disse quella sera ma immaginiamo quale fosse lo stato d’animo di chi allora era presente: un grande entusiasmo.

 Frutto di questo entusiasmo è questo Circolo che nell’arco di più di cinquant’anni ha onorato lo sport della vela con grandi manifestazioni, con giovani appassionati, con vicende umane di grande rilievo.

In giorni in cui la vela conosce una popolarità ed una diffusione mai avute prima d’ora, ci colpisce la lungimiranza e la fede di chi allora ha voluto il Circolo Erix (poi rinominato Circolo della Vela Erix) e, ci inorgoglisce sapere di essere tra i primi nati tra i circoli italiani assieme i più prestigiosi e famosi.

Sua peculiarità unica in tutti i suoi cinquant’anni di vita è stata la sua impostazione popolare e puramente sportiva che lo ha sempre posto all’interno della realtà del paese ed al servizio della comunità.

Da allora la nostra famiglia è cresciuta e tende continuamente a crescere. Nuovi giovani, nuove barche, nuove gare animano il nostro Circolo: sono i segnali di una vitalità che non è mai venuta meno e che lo spirito di quella sera di fine estate è ancora presente.

Share.

Comments are closed.