Calcio – 3 Giugno 2014 Lo Spezia cede 1-0 a Modena ed è fuori dai playoff

0

Serviva vincere e invece arriva la sconfitta per 1-0 con gol di Signori. Duemila tifosi aquilotti al ‘Braglia’
CModena-Spezia. Finisce a Modena, nel turno preliminare l’avventura dello Spezia nei play-off 2014. È durato soltanto un turno, il sogno degli aquilotti di Mangia di arrivare in serie A. Serviva vincere a Modena, invece è arrivata addirittura una sconfitta. A disputare la semifinale contro il Cesena, sarà il team guidato da Novellino. Per affrontare la sfida del Braglia, Mangia si affida quasi alla stessa formazione che ha pareggiato Latina confermando il pacchetto difensivo e l’attacco composto da Bellomo e Ferrari, mentre a centrocampo Appelt lascia il posto a Gentsoglou.
Passano soltanto 25 secondi e Granoche scalda le mani di Leali con un velenoso tiro cross dalla sinistra. Dpo altri trenta secondi, sul diagonale di Babacar, Leali si distende sulla sua sinistra e tocca in corner. Lo Spezia riesce a farsi vedere soltanto al 7’ quando la punizione di Carrozza dalla sinistra, mette in apprensione la difesa di casa, anche se il pallone, dopo il tocco di Sammarco, arriva placidamente tra le braccia di Pinsoglio. Poi, è soprattutto il Modena a pressare e a mettere in difficoltà gli aquilotti. Si smarca bene e poi tira Carrozza al 13’, ma il suo tiro è alto. Peccato al 17’ quando Ferrari spreca una bella ripartenza. Proteste aquilotte per un fallo commesso da Bianchi sull’attaccante Ferrari che cade a terra in area, forse accentuando un po’ troppo (20’). Nuove rimostranze dei bianchi quando Ferrari al 26’ viene stretto in area tra Cionek e Zoboli, dopo il colpo di testa filtrante di Migliore. Bella iniziativa personale di Ferrari al 43’, poi, però, sbilanciato, l’attaccante non riesce a concludere e la palla sfila sul fondo. Vicinissimo al gol lo Spezia al 46’ quando Bellomo si infila a sorpresa tra le maglie modenesi, controlla e poi scarica il suo potente destro, che Pinsoglio devia in angolo. Dopo 2 minuti di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi. La ripresa inizia senza cambi. Lo Spezia parte bene cercando di gestire il gioco con maggior piglio, poi è bravo Lisuzzo al 4’ a chiudere sul lanciato Mazzarani. Ad un certo punto, Babacar, che già zoppicava dopo uno scontro a metà primo tempo, lascia il terreno di gioco a Signori. Con il suo ingresso, il Modena passa a tre punte e dopo poco arriva all’11’ il vantaggio dei padroni di casa: un rimpallo favorevole sulla chiusura di Madonna e dopo un primo intervento, Leali, subisce il gol. Mangia tenta un’altra mossa, mettendo Bellomo trequartista dietro le due punte Carozza e Ferrari e così, è giunto anche il momento di far entrare Ebagua, più congeniale in questo schema. Si conquista un fallo da buona posizione Sammarco, ma su punizione, al 24’, Bellomo scaglia il pallone contro la barriera. Sul colpo di testa di Lisuzzo al 38’, Garofalo ci mette la testa e per poco non la mette alle spalle del suo portiere, mandando la sfera di poco sul fondo. Sulla punizione calciata da Bellomo al 41’, Ebagua incorna a centro area e Pinsoglio para sulla sua destra a terra. Lo Spezia attacca disordinatamente e non riesce a ottenere quel gol che potrebbe portare ai supplementari. Il sogno finisce qui, con i calciatori aquilotti che vanno sotto la curva dei tifosi bianchi, a ricevere un lungo applauso.

Modena-Spezia 1-0
PRIMO TEMPO 0-0
da La Nazione

Share.

Leave A Reply