Prepalio – 2014 La conferma dell’equipaggio junior del Canaletto. Giornata positiva per la borgata del Fossamastra

0

La Spezia – Terza prepalio ed è già tempo di bilanci. Per fare pronostici è sempre troppo presto, le previsioni più probabili il più delle volte vengono disilluse la prima domenica d’agosto, ma fare le prime considerazioni è assolutamente inevitabile. Ciò che quindi emerge da questi primi tre confronti è senz’altro la superiorità delle Grazie, del Canaletto e del Crdd. Ma se la gara femminile, nonostante il predominio delle rossoblu, è assolutamente equilibrata, la stessa cosa non si può dire per le categorie maschili. I senior delle Grazie, ma ancora di più gli junior del Canaletto hanno dimostrato non solo di vincere, ma di convincere, tagliando il traguardo con margini di vantaggio davvero elevati, anche se c’è da dire che domenica, nei senior, non si è visto il solito distacco preoccupante. Ma al di là dell’analisi dei singoli armi, la borgata che nel complesso ottiene i risultati migliore è quella gialla. Il Canaletto non è infatti mai uscito dal podio in nessuna categoria, aggiudicandosi anche questa domenica, il trofeo della combinata. Complessivamente, un buon lavoro lo stanno facendo anche Marola e Porto Venere, che stanno portando in alto il nome della propria borgata con le due categorie maschili. Bene anche il Fezzano: i senior arrivano secondi e le ragazze dimostrano una continua crescita; ma forse ci si aspettava qualcosa di più dagli junior. Una nota positiva anche per il Fossamastra, che nell’ultima gara riesce a salire sul podio con due dei suoi tre equipaggi. Ma vediamo nel dettaglio tutti i voti della gara di Porto Venere: 

Categoria femminile:
Crdd – 9,5 – Terza vittoria stagionale. Nonostante le campionesse in carica abbiano la maglia gialla, sembra essere il Crdd l’equipaggio da battere. 
Canaletto – 8,5 – In tre gare non sono ancora riuscite ad affermarsi, ma come è stato detto più volte, la categoria è equilibrata e i conti si faranno alla fine.
Fossamastra – 8 – E’ podio per la seconda volta consecutiva. Domenica scorsa era stato però un terzo posto conquistato al fotofinish, ieri hanno convinto di più. Quando ci sarà anche il Lerici, sarà interessante capire se riusciranno a infilarsi nella battaglia tra i tre equipaggi di punta. 
Cadimare – 6,5 – Diciamoci la verità, da queste ragazze ci si aspettava qualcosa di più. Hanno le potenzialità per puntare a risultati più ambiziosi. 
Fezzano – 6,5 – La crescita di queste ragazze è evidente, ma devono fare i conti con degli avversari davvero tosti, che difficilmente concederanno un posto sul podio. Sperarci comunque non è utopia.
Muggiano – 6 – L’unica sfortuna di queste ragazze è quello di aver iniziato a vogare in un anno in cui il livello della categoria femminile è particolarmente alto; per il resto l’impegno sta pagando.
Le Grazie – 5 – Arrivano ultime anche questa domenica, e il distacco dal Muggiano è tutt’altro che incoraggiante. C’è tempo per riscattarsi.

Categoria junior: 
Canaletto – 10 – Sembrano davvero irraggiungibili e continuano a vincere con un margine costante di vantaggio elevatissimo. Tempi che sarebbero bassi anche se gareggiassero nella categoria senior.
Porto Venere – 8 – Non riescono ad avvicinarsi ai diretti avversari, ma sono sicuramente tra i pochi a poterci provare. Siamo solo all’inizio e una preparazione diversa può fare la differenza.
Fossamastra – 9 – Dopo due sesti posti, salgono sul podio, lanciando agli avversari un messaggio forte e chiaro: il Fossamastra c’è.
Marola – 7 – Sono solo due i secondi che separano gli arancio granata dal Porto Venere. La lotta per il podio è assolutamente aperta e il Marola è uno dei candidati. Tra l’altro non sarà un terzo posto ad accontentarli.
Fezzano – 6,5 – Tanto equilibrio, ma dal Fezzano ci si aspetta qualcosa di più. Prima o poi faranno la gara giusta. 
Cadimare – 6 – Il Cadimare conquista l’ultima piazza dei sei equipaggi più forti. Scivolare dal secondo al sesto posto è più facile di quanto si possa pensare e in questa gara di negativo c’è solo il risultato.
Muggiano – 7 – Sono bravi i ragazzi del Muggiano, che superano tutti gli equipaggi alla loro portata. Il passo successivo è quello di infilarsi nel gruppo dei più forti. Sarebbe davvero una vittoria.
Lerici – 5,5 – Le premesse erano altre, ma per il momento non sono riusciti a dimostrare il loro vero valore. Le aspettative sono altre.
Crdd – 5,5 – Non è che possono, bensì devono fare di meglio. Non si devono accontentare della prestazione, devono fare il risultato.
San Terenzo – 6 – Sono svantaggiati rispetto agli altri per il fatto che sono gli unici a non avere esperienza. Speriamo arrivino presto i ragazzi della Venere Azzurra, così da potersi confrontare con un altro equipaggio alle prime armi.

Categoria senior:
Le Grazie – 9 – Supremazia assoluta delle Grazie, ma c’è da mettere in evidenza che i distacchi dagli avversari si riducono sensibilmente. 
Fezzano – 8,5 – La miglior gara del Fezzano, che conclude i duemila metri a soli quattro secondi dalle Grazie. Una gara più equilibrata del previsto, con i verdi in forma smagliante.
Canaletto – 8 – Come sempre buona prestazione, perdono una posizione per una manciata di centesimi, quindi la nota negativa è solo il risultato; per il resto il Canaletto ha dimostrato con continuità di potersela giocare.
Marola – 7,5 – Vengono privati dal podio, ma il loro valore non viene meno. Le loro potenzialità permettono di ottenere ben altri risultati.
Porto Venere – 7 – Peccato per il risultato nella gara di casa, ma la prova è assolutamente positiva. Fanno parte del gruppo dei più forti e quindi nella lotta per arrestare il dominio dei vicini di casa graziotti.
Muggiano – 5,5 – Il Muggiano non riesce a infilarsi nel gruppone e ancora una volta è primo della seconda parte della classifica. Ha i mezzi per ambire ad altri risultati.
Fossamastra – 6 – Poche decine di centesimi impediscono al Fossamastra di superare il Muggiano. E’ un equipaggio che darà il proprio meglio andando avanti con la stagione.
Crdd – 6 – Superare qualche imbarcazione non è utopia, ma un obiettivo concreto e tangibile da raggiungere. Un equipaggio in continua crescita. 
Lerici – 5,5 – Troppi i secondi che hanno preso dagli avversari. Per migliorare la loro posizione devono innanzitutto abbassare il tempo con cui concludono i duemila metri.
San Terenzo – 5 – L’obiettivo è quello di mettersi alle spalle il maggior numero di avversari, ma per farlo devono crescere ancora e fortunatamente c’è il tempo per migliorare
Cadimare – 4,5 – I risultati del Cadimare sono inspiegabili per chiunque. Purtroppo quella in corso è tutt’altro che una stagione positiva e anche le aspettative si stanno ridimensionando.

Share.

Leave A Reply