Vela – 2014 Ottavia Reggio al Campionato Mondiale classi Olimpiche

0

La Spezia, 12 agosto 2014 – articolo di Dani Colapietro De Maria
“OTTAVIA RAGGIO AL CAMPIONATO MONDIALE CLASSI OLIMPICHE.”
Chi eccelle in qualsiasi disciplina sportiva è campione e promessa allo stesso tempo; campione per i titoli vinti e promessa per i risultati che vuole conseguire.
E’ il caso di Ottavia Raggio, tra i più bravi velisti del Golfo della Spezia di tutti i tempi, che dall’11 al 21 settembre farà parte della squadra azzurra, che a Santander in Spagna parteciperà al Campionato del Mondo Classi Olimpiche.
E’ sicuramente l’ evento velico più importante dell’anno a livello planetario, perché lì ci saranno i migliori velisti, che vogliono ambire a rappresentare il proprio paese ai prossimi giochi olimpici di Rio 2016.
Ma sentiamo direttamente da Ottavia com’è iniziata l’avventura nella classe olimpica 49er FX:

Mi chiamo Ottavia, ho vent’anni e, insieme a Paola Bergamaschi (la mia prodiera), mi sto preparando per i Mondiali assoluti 49erFX che si svolgeranno a Santander (Spagna) a metà settembre. WOW penserete voi e wow è quello che penso io… ma che fatica!
Quando ho iniziato a fare vela non pensavo che sarei arrivata fino a questo punto, o meglio era un sogno molto lontano; e invece ora sembra tutto cosi vicino.
La barca, il 49er FX, è una classe olimpica, molto acrobatica e super divertente nata solo 3 anni fa!
Il livello internazionale? Altissimo quindi ottimo per noi che abbiamo iniziato da poco e abbiamo ancora molto da imparare e sicuramente il mondiale sarà un’ottima opportunità.
Il livello italiano? Alto visto l’equipaggio di punta formato da Giulia Conti e Francesca Clapchic entrambe con più di una campagna olimpica sulle spalle.
raggio_2014Il Mondiale di Santander non sarà importante solo per noi ma anche per loro in quanto è la prima opportunità per qualificare la classe per le Olimpiadi di Rio 2016.
Il loro sarà un duro lavoro in quanto dovranno arrivare nelle prime 10 per avere il posto assicurato, se mancano questo obiettivo la strada sarà un po piu difficile in quanto per l’Europa resterebbe un solo posto… quindi in bocca al lupo! In bocca al lupo non solo a loro ma a tutta la squadra italiana visto che a Santander ci saranno anche tutte le altre classi olimpiche.
Per noi le Olimpiadi sono ancora un po’ lontane in quanto il nostro percorso è improntato sul 2020. Sarà un percorso lungo nel quale dovremo incastrare studio, allenamenti in barca, in palestra e le regate. Infatti questa barca richiede non solo l’allenamento in mare (dalle 2 alle 3 ore al giorno) ma anche quello fisico per allenare fiato e potenziare i muscoli, allenamento che si svolgerà soprattutto nei mesi invernali quando ci sono meno regate e il tempo non consente di uscire tutti i giorni.
Questo nostro percorso è possibile grazie all’impegno di chi ci supporto sia in terra che in mare; quindi un doveroso ringraziamento alla Federazione Italiana Vela (Gianfranco Sibello, l’allenatore, ex olimpionico anche lui, ci sta dando consigli preziosi!), ai nostri circoli; Circolo Velico La Spezia e Canottieri Garda Salò e ai nostri sponsor Mureadritta e Rexnavi.

da Acquadimare.net

 

Share.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.