Basket – La Tarros cade nel derby

0

Contro il Sarzana arriva il primo stop stagionale per gli uomini di Presidente Caluri, che restano comunque in vetta alla classifica del girone, proprio insieme ai biancoverdi.

SARZANA – Il parquet più piccolo rispetto a quello cui sono abituati è una motivazione valida per alcuni degli errori commessi, ma non vuole certo essere un alibi per giustificare la sconfitta della Tarros contro il Sarzana, come sottolinea il Presidente Danilo Caluri: “In settimana siamo andati ad allenarci anche sul campo del DLF, ma non poteva certo bastare per adattarsi ad un parquet dalle dimensioni molto più ristrette del nostro. Questo è un dato di fatto, ma non una giustificazione. Il Sarzana ha vinto con merito, non voglio togliere nulla a loro. Come avevo già detto prima della partita, però, nessun allarmismo in caso di sconfitta. Ovviamente eravamo venuti per vincere, ma questa sconfitta di 5 punti non pregiudica il cammino verso il nostro obiettivo. Certo, al ritorno dovremo rifarci, ma il campionato, lo confermo, si vincerà andando ad affermarsi su altri parquet”.

La sconfitta però c’è e bisogna prenderne atto. “Abbiamo sbagliato troppo” – afferma coach Massimiliano De Santis – “Tante palle perse, errori in difesa e percentuali al tiro basse. La sconfitta è racchiusa qui”.

La cronaca è quella di un match tirato, sempre aperto e teso, a tratti nervoso.
Il Sarzana vuole subito dimostrare alla Tarros di che pesta è fatto e parte forte: gli ospiti vanno subito sotto, con uno svantaggio che arriva sino in doppia cifra, per poi dimezzarsi sino al -5 che è il gap a chiusura dei primi 10 minuti. Nel secondo quarto i bianconeri piano piano recuperano e ristabiliscono la parità al 17′; subito dopo arriva il vantaggio. È così proprio la Tarros ad andare alla pausa lunga in vantaggio, seppure di soli 3 punti: il tabellone recita 37-40.
Gli ospiti sperano in una inversione di tendenza, ma non è così. Anche al ritorno dagli spogliatoi, così come alla palla a due, a partire meglio sono i bianciverdi. Stavolta, però, il break c’è, anzi ce ne sono due: un 8-0 ad inizio tempino ed un 7-0 nel finale permettono al Sarzana di riportarsi avanti e di presentaris all’atto conclusivo della partita sul +10.
Il gap sarebbe, per i bianconeri, recuperabile ed infatti gli uomini di coach De Santis vanno vicinissimi ad annullarlo: a 5 minuti dalla fine resterebbe da recuperare solo 1 punto. Gli uomini di coach Bertieri, però, piazzano 6 punti ed allungano nuovamente l’elastico, un elestico che si accorgia e si tende di continuo. Il match regala un finale aperto, anche se a tratti troppo teso, ma sono i padroni di casa a restare sempre avanti ed a dare l’impressione di sapere gestire la situazione. Alla sirena il tabellone dice 80-75: il derby va al Sarzana, che riprende la corsa dopo lo stop con l’Ospedaletti; stavolta tocca alla Tarros conoscere la prima sconfitta stagionale.

Una sconfitta da analizzare, ma anche da archiviare per guardare avanti. Domenica al PalaSprint arriva il Sestri Levante.

SARZANA BASKET:- SPEZIA BASKET CLUB TARROS: 80-75 (22-17; 37-40; 65-55)

SARZANA BASKET: Bencaster 17, Dell’Innocenti 10, Bambini 2, Bianchini 5, Irving 18, Polverini 8, Penè 17, Stagnari n.e., Bardi n.e., Somma n.e. Coach Bertieri.

SPEZIA BASKET CLUB TARROS: Delibasic 9, Cota 25, Pipolo 2, Santoni 9, Fazio 2, Caluri n.e., Jonikas 7, Ferrari 12, Marchini 9, Dalpadulo n.e. Coach: De Santis

Share.

Leave A Reply