Andrea, Gloria e Michele: tre canottieri spezzini per Europei e Mondiali

0

Andrea, Gloria e Michele: tre canottieri spezzini per Europei e MondialiLa Spezia – E’ stato un bel momento di sport e di integrazione quello che si è vissuto a San Miniato, in concomitanza dei Campionati italiani indoor di rowing. Il presidente federale Giuseppe Abbagnale, insieme a Paolo Ramoni, coordinatore nazionale Special olympics per la Federazione italiana canottaggio, ha consegnato, infatti, i body da gara e le tute dell’Italia agli atleti che parteciperanno ai Campionati europei indoor di categoria a Gyor (Ungheria), il 16 e 17 gennaio, e ai Mondiali di Boston, negli Stati Uniti, programmati a fine febbraio.
Oltre al presidente Abbagnale e Ramoni hanno presenziato alla consegna del vestiario azzurro anche il presidente del Comitato Toscana della FIC Edoardo Nicoletti, il sindaco di San Miniato e l’assessore allo Sport.

Tre gli atleti spezzini della Polisportiva Spezzina Velocior sono stati convocati in questa Nazionale Special olympics che per la prima volta saranno presenti ad una competizione fuori dai nostri confini. Michele Fedi e Gloria Cattani saranno nella delegazione formata da 16 persone tra atleti, tecnici ed accompagnatori a Gyor questo week end e Andrea Ciancio volerà a Boston con la squadra italiana composta da sette unità, cinque atleti, un tecnico e un accompagnatore.

Attimi di gioia, allegria e commozione per gli atleti ma anche per parenti e tecnici che, quotidianamente, li seguono nella loro passione sportiva più grande, il canottaggio. Dopo la consegna delle divise azzurre, un rappresentante della squadra azzurra ha letto il giuramento Special Olympics, in seguito al quale Ramoni ha tenuto a specificare che le esperienze di Gyor e Boston – sponsorizzate da Terna spa per gli Europei e Enel cuore onlus per i Mondiali – saranno un po’ diverse rispetto alle tradizionali manifestazioni Special olympics, ma che al momento di tirare sul remoergometro, tutti loro daranno il massimo per onorare la maglia azzurra e dare il giusto merito a un lungo progetto che sta vedendo protagonisti la Federazione italiana canottaggio, Special olympics Italia e le Società che, in numero sempre crescente, stanno allargando le proprie categorie al mondo remiero ID tant’è che questi atleti parteciperanno nella categoria Para-Rowing LTA ID.

“Il percorso di affermazione degli Special Olympics e delle manifestazioni loro dedicate è tortuoso – ha confermato Giuseppe Abbagnale – tuttavia stiamo riuscendo a dare la doverosa considerazione alla crescita di un movimento basato sul valore dello sport come mezzo di integrazione sociale, che quest’anno avrà il suo momento più alto nelle due importantissime manifestazioni in Ungheria e negli Stati Uniti. Da vostro grande sostenitore e da italiano – ha concluso Abbagnale rivolgendosi allo staff e agli atleti che andranno a gareggiare in Europa – tiferò per voi e mi auguro di vedervi tornare vincitori”.
“Anche per noi – ha sottolineato nascondendo la sua emozione Pino Cocco, dirigente, tecnico e atleta della Polisportiva Spezzina Velocior – è una grande soddisfazione ed un grande risultato, sin dal 2007 anno in cui ha mosso i passi il canottaggio all’interno di Special Olympics, grande merito a Paolo Ramoni per la tenacia con la quale a tessuti i rapporti con FIC e UISP Canottaggio. A La Spezia abbiamo sostenuto Ramoni per far crescere la disciplina sportiva in tutta Italia, organizzando le prime manifestazioni di canottaggio ed i primi Giochi Nazionali Special Olympics Sperimentali nel 2010 oggi riconosciuta disciplina ufficiale, grazie alla fondamentale collaborazione della Polisportiva Spezzina con la Società Canottieri Velocior 1883 che ha incluso l’attività per Atleti con disabilità intellettiva.
Abbiamo iniziato con tre Atleti ed oggi ci alleniamo regolarmente due volte la settimana con dodici Atleti seguiti da allenatori e preparatori atletici. Aver ricevuto la convocazione di tre nostri ragazzi è il premio al nostro grande lavoro, devo ringraziare i tecnici Francesco Bernul e Gianluca De Feo, i volontari Giovanni Lo Monaco e Gian Luigi Pich e tutti coloro che ci supportano in questo importante impegno per preparare al meglio i nostri Atleti alle varie competizioni a cui partecipiamo nel Calendario – conclude Cocco – il nostro ringraziamento va anche al Centro Socio Educativo dell’Anffas La Spezia, a Carispezia a Lsct e l’Associazione Orsa Minore ed alle Istituzioni locali, Marina Militare e Amministrazione Comunale merito di questo riconoscimento va anche a loro”.

 

Share.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.