Le arciere Rumbolo e Cervini protagoniste ai regionali

0

Le arciere Rumbolo e Cervini protagoniste ai regionali

La Spezia – Si sono svolti a Genova la scorsa settimana i Campionati Regionali Indoor di Tiro con l’Arco. Luisa Rumbolo, tesserata per gli Arcieri del Golfo della Spezia è la nuova campionessa regionale nella classe Senior Femminile della divisione olimpica. Queste le sue dichiarazioni: “Non posso certo ritenermi soddisfatta del mio punteggio di gara, che reputo scadente e ben al di sotto delle mie reali possibilità. Tuttavia, credo che il titolo di campionessa regionale mi spettasse di diritto, in quanto attualmente sono prima nella ranking list regionale e quindicesima in quella nazionale, su un totale di oltre 360 atlete. In questa gara ho voluto sperimentare alcuni punti della tecnica che sto migliorando ed è stato un azzardo, ma lo dovevo fare, anche se stava per costarmi caro. Dopo aver testato in allenamento qualsiasi cambiamento della tecnica, infatti, devo provarlo anche in gara e questa era l’ultima in cui potevo permettermi di farlo. Ora ho già capito cosa cambiare, quindi procedo. Tra poco meno di un mese, mi attendono due appuntamenti importanti: l’Italian Challenge, una gara di calendario internazionale e, il giorno dopo, i Campionati Italiani Indoor, quindi mi dovrò limitare a esprimere al meglio la mia tecnica, senza sperimentare troppo. Quattro anni fa vinsi entrambe i titoli regionali nella divisione compound, ma dal 2013 sono passata a tirare con l’arco ricurvo, quello che quest’anno vedrete alle Olimpiadi, per intenderci. È un tiro per certi versi diverso, per me più impegnativo e costruttivo, ma che mi dà anche molte più soddisfazioni. E in un paio d’anni circa, ho nuovamente raggiunto la Categoria 1, la più alta”.

Sempre nella divisione olimpica, ma nella classe Master femminile, registriamo anche un buon secondo posto dell’atleta Anna Cervini, che ha sfiorato il titolo di classe: “Nonostante io sia al primo posto tra le master regionali non sono riuscita ad agguantare il titolo, ma vedrò di rifarmi ai campionati targa di quest’estate. Ogni giorno è un’emozione, un progredire verso qualche punto in più, un conoscere persone con la mia stessa passione e devo dire che ne vale veramente la pena”. Alla gara hanno anche preso parte Giovanni Baudone, nella classe Master Maschile e Andrea Mancin, il quale nella classe Ragazzi Maschile ha mancato il terzo posto per una manciata di punti: “Sto lavorando con il mio istruttore in modo da migliorare gli aspetti che non vanno ed il lavoro è ancora lungo”.

Share.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.