A Terni gli ultras suonano la carica: “Coloriamo il Liberati”

0

dnxokcwdLa Spezia – “È evidente a tutti che, senza spettatori, il calcio in una città non ha modo di esistere. Le presenze di quest’anno sono semplicemente ridicole, come anche i fischi contro i giocatori al primo passaggio sbagliato. Inoltre è inaccettabile il fatto che al momento rappresentiamo la diciassettesima piazza di tutta la categoria per afflusso di pubblico. Noi non siamo così, tanto meno lo è la Terni che noi conosciamo. Non ci sono più scuse ora che la squadra ha finalmente tirato fuori il carattere più volte richiesto ed ora che i risultati cominciano ad arrivare”. La Ternana vede i play-off e il tifo di casa lancia una mobilitazione straordinaria al fianco della squadra di Breda. Lo fa con un incontro con la proprietà a cui segue un comunicato degli ultras diffuso alla stampa, che carica di aspettative la sfida allo Spezia di sabato prossimo.
Anche contro questo rinato entusiasmo della piazza si dovrà confrontare la squadra di Mimmo Di Carlo, reduce da sei risultati utili consecutivi e oggi all’ottavo posto in classifica. L’ultimo per poter sperare di entrare negli spareggi promozione, quello a cui puntano anche gli umbri che quindi vedono nel prossimi impegno casalingo un’occasione d’oro. Undicesimi a 4 punti dai bianchi, ma lontani dal cuore della città. “Continuiamo a chiederci dove sia finito lo spasmodico attaccamento dei tifosi alla propria squadra ed ai suoi colori, spirito che ha sempre contraddistinto la storia della nostra città”, recita il comunicato degli ultras locali.

Una nota che, ed è cosa rara, non chiede solo impegno al club ma serve da pungolo anche al pubblico stesso, con toni fermi ma senza trascendere. Il tutto partendo dall’autocritica per le poche presenze e da parole come “aggregazione, amicizia, solidarietà e fratellanza”, cioè “aspetti indissolubili da condividere non al pc o davanti ad uno schermo ma attraverso i rapporti umani della vita di tutti i giorni”. Un’ulteriore spinta dopo le due vittorie (4-0 alla Salernitana e 1-2 a Novara) che stanno rilanciando le ambizioni di Breda e i suoi. In casa, la Ternana è imbattuta dal 15 novembre, e nel frattempo ha messo assieme 5 vittorie e un pareggio. “Come possiamo pretendere risultati sportivi davanti a scenari imbarazzanti di un Liberati vuoto e desolante? – si chiedono gli ultras – Questo incontro è stato anche l’occasione per affrontare tematiche riguardanti il tifo e la battaglia contro leggi repressive, che inevitabilmente determinano la desertificazione degli stadi”.
Con il tecnico trevigiano in panchina una media punti di 1.59, da lotta per le prime cinque posizioni, trascinati dai gol del brasiliano Falletti e da una difesa solida che è seconda solo a quella aquilotta nel computo dei gol subiti nel 2016. Lo Spezia è avvertito insomma: “invitiamo tutti coloro che hanno a cuore i colori rossoverdi a riempire i gradoni dello stadio Liberati durante l’importante sfida di sabato contro lo Spezia. Facciamo vedere che Terni c’è, e a difesa di una passione, coloriamo il Liberati”.

Fonte ” Città Della Spezia”

Share.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.