Serie B, Crotone all’assalto del Vicenza. Lo Spezia rischia a Terni

0

154925751-94fab939-2eeb-4948-a360-1e077c0ac835ROMA – Altra settimana di tour de force per la serie B che manda in scena tre turni in 7 giorni. Si parte con gli anticipi di lusso Cesena-Cagliari e Novara-Pro Vercelli, si prosegue con Crotone-Vicenza e altre tre sfide interessanti in chiave playoff: Ternana-Spezia, Entella-Perugia ed Avellino-Livorno. Malgrado il momento di fisiologico calo (5 punti nelle ultime 4 giornate), i calabresi hanno mantenuto intatte le distanze dal Pescara terzo (8 punti). Contro il Vicenza, che proprio non riesce ad ingranare, hanno l’occasione per mantenere intatta la velocità di crociera. Juric sarà senza Stoian che rimpiazzerà con Di Roberto. Sul fronte opposto, invece, Marino dovrà fare a meno dello squalificato Sampirisi.

LA TERNANA SFIDA LO SPEZIA – Al Liberati la Ternana ha una grande occasione per rientrare ufficialmente in corsa per i playoff visto che affronta proprio lo Spezia ottavo, distante 4 punti. Non sarà, comunque, facile per gli uomini di Breda venire a capo di un avversario in crescita di condizione e in fiducia (4 vittorie nelle ultime 5 giornate). Tra i rossoverdi mancheranno Janse e Zanon mentre, dalla parte opposta, Di Carlo dovrà ancora una volta far fronte all’emergenza a centrocampo visto che a Kvrzic e a Canadija si è aggiunta anche l’indisponibilità di Pulzetti.

L’ENTELLA MINACCIA IL PERUGIA – L’Entella punta sul difficile momento del Perugia, che ha respinto le dimissioni di Bisoli, per tener vivo il sogno promozione. I recuperi di Iacoponi e Caputo contribuiscono ad aumentare la fiducia nella squadra di Aglietti che potrebbe approfittare delle tante assenze in casa umbra (Belmonte, Della Rocca, Fabinho, Parigini, Drolè e Taddei su tutti) per fare risultato.

INSIDIA LIVORNO PER L’AVELLINO – L’Avellino ha bisogno di tornare alla vittoria per restare agganciato al treno playoff. Il problema degli irpini, però, è che di fronte trovano un Livorno trasformato rispetto alla squadra abulica ammirata con Mutti. E a complicare le cose c’è ancora l’indisponibilità del bomber Castaldo. Di conseguenza toccherà a Tavano, atteso grande ex di giornata, provare a fare la differenza.

PESCARA ALL’ASSALTO DELL’ASCOLI – Il Pescara chiede strada all’Ascoli per mantenere accesa la flebile fiammella di speranza di riprendere il Crotone. Malgrado la sconfitta, Oddo da Cagliari è tornato con una buona risposta della squadra sul piano della personalità. Ce ne sarà bisogno per venire a capo di un Ascoli che sta pian piano plasmandosi ad immagine e somiglianza di Mangia.

BARI E BRESCIA, OCCASIONE PER RIPARTIRE – Bari e Brescia hanno impegni ostici contro Lanciano e Como. I galletti al Biondi devono vedersela con una formazione assetata di punti in chiave salvezza. Privo di Maniero, Camplone potrebbe rilanciare dal 1′ Sansone nel tridente d’attacco, affidando a De Luca il ruolo di centravanti. Il derby lombardo, invece, potrebbe rappresentare una buona opportunità di rilancio per le rondinelle, capaci di racimolare appena un punto nelle ultime 5 uscite. Bisognerà vedere come avranno assorbito i lariani il

ko di Ascoli che ha dato un’ulteriore spallata alle loro ambizioni di playout.

MODENA E SALERNITANA, DIFFICILI TRASFERTE – Chiudono il programma Trapani-Salernitana e Latina-Modena. Ad Erice i siciliani puntano ad approfittare di una squadra amorfa lontano da casa (5 sconfitte di fila) per dar seguito al bel successo di Perugia. Al Francioni, infine, gli uomini di Crespo si affidano al ritrovato morale per cercare di portar via punti pesanti in chiave salvezza.

Fonte “Republi/sport”

Share.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.