Giudice sportivo, mazzata sul Livorno. L’Entella perde Palermo per la sfida allo Spezia

0

rv3pfcwaLa Spezia – Ha “colpito con una gomitata al volto un calciatore avversario” e poi “uscendo dal terreno di giuoco a seguito dell’espulsione, calciato con violenza una bottiglietta e, reiterando l’atteggiamento di protesta, rivolto agli Ufficiali di gara un’espressione irriguardosa”. L’uscita di scena del giocatore dell’Entella Simone Palermo gli costa 5 giornate di squalifica che gli faranno saltare anche la sfida allo Spezia del 18 marzo prossimo. Fermato anche Insigne dell’Avellino che quindi sabato non ci sarà contro Terzi e compagni.
Il giudice sportivo si è abbattuto poi sul Livorno che perde per tre giornate il capitano Luci “per essersi reso responsabile di un fallo grave di giuoco; per avere inoltre, al 21° del primo tempo uscendo dal terreno di giuoco a seguito dell’espulsione, rivolto agli Ufficiali di gara un epiteto insultante” e si prende 20mila euro di multa “per avere suoi sostenitori, al 22° del secondo tempo, lanciato nel recinto di giuoco alcune monete, una delle quali colpiva un Assistente al polpaccio destro causandogli un lieve dolore”. Multa di duemila euro per la Salernitana “per avere suoi sostenitori, al 38° del secondo tempo ed al termine della gara, lanciato nel recinto di giuoco due bicchieri di plastica, due accendini ed una bottiglia di plastica”.
Saltano un turno Aquilanti (Lanciano), Fossati (Cagliari), Gozzi (Modena), Kukoc (Como), Bani (Pro Vercelli), Castiglia (Pro Vercelli), Ceccarelli (Salernitana), Donkor (Bari), Gasbarro (Livorno), Ricci (Crotone) e Lapadula (Pescara).

Fonte “Città Della Spezia”

Share.

Leave A Reply