Il Carispezia Hockey Sarzana mostra di avere carattere ma contro il Breganze non basta per guadagnare punti

0

ead248967e610c7c52a3305099a45965_L

È stata una serata all’insegna delle grandi emozioni quella a cui si è assistito sabato 2 aprile al Vecchio Mercato di Sarzana.

Dopo un primo tempo letteralmente dominato dai breganzesi, nella seconda metà di gara i padroni di casa ingranano la marcia giusta per raggiungere la formazione guidata da mister Pozzan agguantando un pareggio che fa sognare i tifosi sarzanesi.

Ma il sogno non dura e la superiorità del Breganze riporta il Carispezia con i piedi per terra quando, nelle ultime battute di gioco, allunga le distanze sui rossoneri liguri conquistando, di fatto, il gradino più alto del podio in classifica generale.

 

Stando ai pronostici, quello di sabato scorso, doveva essere un match dall’esito già scritto, a senso unico ma la squadra allenata dal Mister Cupisti ha dimostrato che con tenacia, determinazione e la giusta motivazione, tutto è possibile, persino tenere testa ad un avversario temibile e tecnicamente superiore come il Faizane Lanaro Breganze.

Le previsioni sembrano corrette per quanto riguarda il primo tempo: Gimenez sblocca il risultato dopo appena un minuto e venti secondi portando il Breganze in vantaggio.

L’Hockey Sarzana tenta una tiepida reazione con Raed e Dolce (quest’ultimo particolarmente in forma) ma nessuno dei due riesce a realizzare il gol del pareggio. Ne approfitta Teixido che, dopo essere sfuggito alla difesa sarzanese conclude segnando il 2 a 0.

Attorno ai 10 minuti di gara il Sarzana guadagna un rigore ma Amat spreca l’occasione di segnare il primo gol per la squadra padrona di casa spedendo la pallina direttamente sulle protezioni del portiere vicentino Gnata, tuttavia, pochi secondi dopo, Dolce, sfrutta un’ottima opportunità e accorcia temporaneamente le distanze portando il punteggio sul parziale di 1 a 2.

A meno di 10 minuti dalla fine del primo tempo dopo un tentativo di conclusione del Sarzana parte un contropiede che il giovane Giulio Cocco del Breganze trasforma nel 1 a 3.

Precisamente un minuto dopo (il cronometro segna 8.48 dalla fine del primo tempo), dopo qualche istante di parapiglia nell’area del Breganze, la pallina sembra varcare la soglia di porta; i sarzanesi iniziano ad esultare ma secondo l’arbitro la palla non è dentro. Gol annullato.

I rossoneri padroni di casa devono ancora somatizzare la beffa quando Compagno, servito da Cocco, manda la palla in rete alle spalle di Corona segnando l’1 a 4. Squadre nello spogliatoio con il Carispezia Hockey Sarzana sotto di 3 gol.
Ma quello che rientra in campo nel secondo tempo è un Sarzana totalmente diverso, determinato, agguerrito, concentrato e i vicentini se ne rendono immediatamente conto: sono passati appena 22 secondi di gioco quando il Carispezia guadagna un rigore che capitan Luca Sterpini trasforma nel 2 a 4; ed è sempre Sterpini, due minuti dopo, ad accorciare ulteriormente le distanze portando il punteggio sul 3 a 4.

I ragazzi di Cupisti sembrano aver trovato il ritmo giusto e, prima dello scadere del terzo minuto del secondo tempo agguantano il pareggio: Andrea Perroni offre un assist d’oro a Dolce che ne approfitta e segna il gol del 4 a 4 facendo esplodere i presenti in un boato d’esultanza. Reagiscono i vicentini segnando (grazie a De Oro) il 4 a 5 ma Dolce, ancora una volta, agguanta il pareggio.

È tripletta per lui.

La tensione è alle stelle e i ritmi della partita sembrano non voler calare. A 14 minuti e 24 secondi dalla fine Simone Corona allunga la propria stecca convinto di intercettare il tiro di un avversario passato dietro alla porta ma sfortunatamente aggancia il pattino di Cocco che finisce a terra.

È cartellino blu per l’estremo difensore sarzanese.

Al suo posto entra Alessio Perroni che si trova davanti Teixido pronto a battere il rigore. Lo spagnolo si conferma letale nei tiri da fermo trovando il 5 a 6 prima di segnare nuovamente su tiro da fermo (a poco più di 10 minuti dalla fine) il gol del definitivo 5 a 7.
Il Carispezia Hockey Sarzana ha venduto cara la pelle ed è stata all’altezza di un avversario che, sulla carta, avrebbe dovuto dominare la partita incontrastato, questo a testimonianza del fatto che in uno sport come l’hockey tutto è possibile.

Ora la mente di mister Cupisti e della sua squadra è già proiettata a sabato prossimo, verso quello che è stato definito come un autentico “spareggio-salvezza” contro i veneti del Thiene. L’appuntamento quindi è per sabato 9 aprile quando il Carispezia Hockey Sarzana affronterà l’Hockey Thiene nella sua ultima partita casalinga della stagione.

 

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA – FAIZANE LANARO BREGANZE 5 – 7 (1 – 4)

 

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA: F.Dolce (3), O.Raed Oyola, E.Di Donato, J.Amat, L.Sterpini (2), And.Perroni, M.Pistelli, F.Rossi, Ale.Perroni, S.Corona. Allenatore: A.Cupisti.

 

FAIZANE LANARO BREGANZE: G.Cocco (1), M.Cocco, A.Gimenez (1), G.De Oro (1), G.Teixido(3), A.Zanazzo, S.Dal Santo, Fil.Compagno (1), A.Zanin, R.Gnata. Allenatore: F.Pozzan.

 

Arbitri: Ferrari F. – Molli L.

Scritto da Simone Broccini – Ufficio Stampa Carispezia Hockey Sarzana.

Fonte “Gazeta Della Spezia”

Share.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.