Spezia un calendario non facile, Bari e Trapani hanno la strada spianata

0

allenamento lerda moretti-2La Spezia – A una toccherà rimanere con il proverbiale cerino in mano. Dopo una lunga corsa, rimangono in gioco nove squadre per i sei posti che valgono la qualificazione ai play-off. Un numero che oggi include anche un Perugia non esattamente sfavillante nell’ultimo mese, ma che rimane dentro la lotta anche dopo la sconfitta di ieri sera in virtù delle cadute di Novara e Entella. Due cadute che permettono allo Spezia di avere un “cuscino” su cui sedersi anche dopo la vittoria del Pescara al “Picco”.
Brescia e Perugia si giocano tutto o quasi già sabato prossimo. Le Rondinelle vanno a trovare il Pescara e hanno la necessità di non perdere per poter continuare a sperare, i Grifoni viaggiano verso Novara per accorciare a -3 sui piemontesi e augurarsi in un passo falso da parte di almeno una tra Spezia, Cesena e Entella. A maggio insomma, la corsa potrebbe già essere limitata a sette squadre: la settima, appunto, con il cerino in mano. Ecco il calendario ragionato delle posizioni di testa.

Bari 63 (MODENA, Perugia, CAGLIARI, Brescia, TRAPANI). Uno solo lo scontro diretto sicuro, quello all’ultima giornata contro il Trapani di Cosmi. Se il Perugia fallisce la missione Novara, potrebbe ospitare il Bari non avendo già più niente da chiedere al campionato. Lo stesso dicasi per il Brescia alla penultima. Difficoltà: 2.
Trapani 62 (CESENA, NOVARA, Pro Vercelli, CROTONE, Bari). Doppio turno casalingo sul “campaccio” di casa contro Cesena e Novara: Cosmi può giocarsi in una settimana la matematica qualificazione ai play-off davanti al pubblico di casa se le batte entrambe. Poi due scontri contro abbordabili contro la Pro Vercelli e un Crotone con la testa alla spiaggia già da lunedì scorso. Infine, all’ultima giornata una sfida al Bari che potrebbe valere il terzo posto. Difficoltà: 4
Pescara 61 (BRESCIA, Entella, LANCIANO, Modena, LATINA). Forse solo il Latina all’ultima giornata può sperare di essere salvo. Le altre avversarie hanno tutto ancora da giocarsi qualcosa: il Brescia i play-off, Lanciano e Modena la salvezza o il piazzamento play-out. Unico scontro diretto è quello di Chiavari, molto insidioso. Difficoltà: 7
Cesena 58 (Trapani, PRO VERCELLI, Ternana, NOVARA, Avellino). Uscire indenni dal Provinciale di Trapani sarebbe già metà del viaggio. Ternana e Avellino in trasferta sono impegni contro squadre che non dovrebbero avere più stimoli. Fondamentale lo scontro diretto in casa alla panultima contro il Novara. Difficoltà: 5
Spezia 58 (Vicenza, Latina, BRESCIA, Como, ASCOLI). Vicenza e Latina in trasferta sono gli scogli più ardui, superati quelli senza perdere con il Brescia in casa si potrebbe staccare mezzo biglietto per gli spareggi. Il Como alla penultima giocherà per l’onore e la classifica marcatori di Ganz, l’Ascoli è oggi in bilico ma sembra avere qualcosa in più delle rivali. Un punto in più di difficoltà visto che gli scontri diretti con le concorrenti sono tutti a sfavore. Difficoltà: 7
Novara 57 (PERUGIA, Trapani, ASCOLI, Cesena, MODENA). Tenere lontano il Latina e non far scappare il Trapani, anche Baroni si gioca molto nei prossimi dieci giorni. A Cesena la prova verità prima di accogliere un Modena che punta a salvarsi prima della 42esima. Difficoltà: 7
Entella 57 (Latina, PESCARA, Vicenza, AVELLINO, Crotone). Solo due partite in casa, dove i liguri di solito si esprimono al meglio, ma una di queste contro il lanciatissimo Pescara. Avellino e Crotone a fine campionato potrebbero essere una formalità. Difficoltà: 6
Brescia 54 (Pescara, VICENZA, Spezia, BARI, Ternana). Non foss’altro per il ritardo in classifica, il Brescia deve vincere almeno due su tre contro Pescara, Spezia e Bari. Solo quest’ultima è in casa. Per sperare deve anche uscire indenne da Vicenza e attendere una Ternana già salva all’ultima. Difficoltà: 8

Fonte ” Città Della Spezia”

Share.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.