Rugby Spezia, una grande vittoria per congedarsi dalla serie C1

0

ubgg4zelLa Spezia – Di fronte ad una cornice di pubblico come non si era mai vista con gli spalti del “Pieroni” stracolmi, gli aquilotti concludono la loro esperienza in serie C1 congedandosi dai propri sostenitori con una bella vittoria. Motivato dalla necessità di vincere a tutti i costi per alimentare la speranza di salvezza e sostenuto per ottanta minuti da un tifo indiavolato lo Spezia non solo si aggiudica il match con l’Amatori Genova ma conquista anche il punto di bonus per aver segnato più di quattro mete.
La cronaca. La posta in gioco è altissima e lo Spezia parte molto contratto e subisce il gioco degli ospiti che già al terzo minuto passano in vantaggio (0-7). Gli aquilotti “un pò imballati” subiscono una seconda segnatura al ’10 (0-14) e sugli spalti scende un inquietante silenzio. E’ stato un uno-due tremendo ma gli aquilotti trovano la forza di reagire cambiando l’inerzia della partita. Tommaso Ruggeri accorcia le distanze (5-14), L’Amatori segna ancora (5-19). Lo Spezia reagisce con ancora più decisione e realizza due segnature, la prima è una meta tecnica concessa dal direttore di gara Sig. Francesco Renzi di Parma a seguito di un fallo che impedisce a Francesco Hall di schiacciare l’ovale in area di meta, la seconda è di Andrea Zangani, trasformata da Gabrielli. Le squadre vanno al riposo con gli ospiti in vantaggio 17-19 ma gli aquilotti hanno chiaramente riaperto la gara. E’ uno Spezia trasformato quello che si presenta in campo nella ripresa, determinato e voglioso. Berthomier ha nel frattempo sostituito il pilone Giuseppe D’Eredità, che ha dato tutto senza risparmiarsi, con Pietro Virgilio. Gli aquilotti segnano subito due mete con Adil Tabi e Alessandro Fascio, entrambe trasformate da Luca Gabrielli portandosi sul 31 a 19. L’Amatori non si da per vinto e segna ancora riaprendo il match (31 a 24). Berthomier a questo punto mette in campo forze fresche effettuando ben quattro sostituzioni; Andrea Montini per Andrea Bizzarri a tallonatore, Mattia Tonelli per Nicolò Salati al centro e alle ali Luca Roccioletti e Michael Guerrera che prendono il posto di Trivelli e Ghilarducci. E’ una scelta azzeccata perché le forze fresche sono determinati per reggere fino al termine dell’incontro. Mancano infatti ancora una decina di minuti al fischio di chiusura e l’Amatori non domo potrebbe ancora ribaltare il match. A tre minuti dal termine l’Arbitro concede una punizione agli aquilotti dentro i “ventidue”. il capitano Tabi indica giustamente al direttore di gara di voler tentare la via dei pali. Luca Gabrielli calmo e concentratissimo posiziona la piazzola, colloca l’ovale e calcia in modo perfetto centrando le “Acca”. Altri tre punti per lo Spezia che si porta oltre il breack (34-24), tripudio sugli spalti e partita vinta, sofferta ma vinta con pieno merito.
Ottimo l’arbitraggio del Sig. Renzi coadiuvato dai giudici di linea Bernardi e Gioffredi.

Formazione Spezia: Actis, Bizzarri, D’Eredità, Patanè, Tedesco, Zangani, Sturlese, Ruggeri, Tabi (cap.) Gabrielli, Fascio, Salati, Ghilarducci, Trivelli, Hall, Montini, Virgilio, Costa N., Baldini, Guerrera, Salati, Roccioletti.

Allenatore Gilles Berthomier.

Classifica: Cus Torino 39, Amatori Genova 29, Ivrea 25, R.C. Spezia e San Mauro 22, Cuneo 2.

Altri risultati:
SERIE C1 FASE PASSAGGIO (V gg. ritorno)
Cuneo Pedona – CUS Torino Cadetti 10/38
San Mauro – Ivrea 40/8

Fonte “Città Della Spezia”

Share.

Leave A Reply