Sport e turismo per il futuro della Colonia Parodi

0

yaafcp2gLa Spezia – La ex Colonia del Monte Parodi lo scorso marzo, attraverso il federalismo demaniale, è passata definitivamente dal Demanio dello Stato al Comune della Spezia. E ora palazzo civico chiama tutti gli interessati a farsi avanti per la concessione in gestione del bene, situato in località Sella di Carpena e già utilizzato per colonia estiva per bambini, centro anziani e abitazione del guardaboschi. Una gara, quella promossa dal Comune, che premierà la miglior offerta sia dal punto di vista progettuale – ovvero, cosa i futuri gestori vorranno fare con la colonia – sia da quello della riqualificazione e ristrutturazione.
Il compendio – circa 6.500 metri quadrati comprensivi di edificio principale, dependance, veranda in legno e giardino con forno in pietra – avrà una destinazione ben delimitata dal bando di gara. Vale a dire attività turistico ricettive, in particolare legate al turismo giovanile; ristorazione e somministrazione di alimenti e bevande, anche con la preparazione di piatti della tradizione indigena; attività didattiche quali corsi di cucina, incontri con le scuole ed educazione ambientale; infine, attività sportive all’aperto, in particolare trekking. Le proposte in questo senso, assieme a dettagliati piani gestionali ed economici, il sede di risoluzione di gara peseranno un massimo di 40 punti, quasi la metà dei 90 totali, a cui concorrono 25 punti per eventuali esperienze pregresse nelle attività proposte e altri 25 per il progetto di ristrutturazione del compendio – inserito nel Sic Porto Venere, Riomaggiore e San Benedetto -, intervento che dovrà rispettare tutti i vincoli e le norme paesaggistiche e ambientali.

La durata della concessione è di nove anni, decorrenti dalla data stabilita nel contratto, prorogabile non tacitamente per ulteriori nove anni. Il canone annuo posto a base di gara è di 11.500 euro. L’offerta economica del canone è soggetta al rialzo e in ogni caso non potrà essere inferiore al canone posto a base di gara. Imprese, operatori economici, consorzi, aggregazioni potranno farsi avanti fino a mezzodì del 15 dicembre prossimo, consegnando tutta la documentazione richiesta all’Ufficio protocollo del Comune. Per gli interessati, è obbligatorio eseguire un sopralluogo presso l’immobile previa richiesta da inoltrare all’Istruttore direttivo tecnico Luca Ghelardi, all’indirizzo e-mail: mailto:luca.ghelardi@comune.sp.it o telefonando al numero 0187/727919. Tutta la documentazione per partecipare alla gara è disponibile sul sito istituzionale del Comune o presso gli uffici dell’ente.

Fonte “Città Della Spezia”

Share.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.