Carispezia Hockey Sarzana, punto d’oro a Valdagno

0

e8c266d65fd7ca943f137485d8722040_l

Per il Carispezia Hockey Sarzana serata magica a Valdagno: i rossoneri pareggiano meritatamente contro una delle big del torneo.

Grande prova di carattere del quintetto allenato da Francesco Dolce che cancella con questa prestazione la serata “disgraziata” contro il Correggio. Carispezia che deve ringraziare uno strepitoso Simone Corona in gran serata: l’estremo difensore rossonero para tre rigori, due a Montivero e uno a Pallares.

LE DICHIARAZIONI

“E’ certamente un punto d’oro per la nostra classifica, ma è forse ancor più importante aver ritrovato lo “spirito Sarzana” e aver messo una pietra sopra alla serata “disgraziata” di martedì scorso contro il Correggio – il Presidente Maurizio Corona  esordisce così al termine della gara – è un pareggio strameritato che ha evidenziato una squadra caratterialmente mai doma che nel finale, dopo essere stata raggiunta, ha avuto ancora la reazione per provare a fare risultato pieno. Aveva detto bene il mister dopo la sconfitta contro il Correggio, non bisogna mollare mai, nemmeno un millimetro. Se giochiamo da Sarzana possiamo vincere con chiunque, ma se molliamo un pelino possiamo diventare una squadra mediocre. Tutti sappiamo che abbiamo prima di tutto una salvezza da conquistare e poi, cosa più importante, una città da rappresentare a livello nazionale e internazionale. Avevamo contro un’ottima squadra, penso che il Valdagno, sia una delle squadre più attrezzate di questo Campionato: è ancora un cantiere aperto, ma la formazione veneta, come dico da tempo, ha le potenzialità per ambire alla semifinale scudetto. Comunque sono molto soddisfatto della mia squadra e di come mister Dolce ha lavorato per ridare a questi ragazzi la carica dopo la serata storta di martedì. Ora dobbiamo migliorare ancora se vogliamo centrare al più presto l’obiettivo della permanenza in serie A1″.

“Per la prossima gara di martedì 22 – continua Corona – ci aspetta una “mission impossible” contro i Campioni d’Italia del Forte dei Marmi in Versilia, una partita certamente non alla nostra portata. Però noi dobbiamo continuare a pensare che ogni partita sarà per noi una finale, se vogliamo rivincere il nostro scudetto della salvezza. Ecco perché mi aspetto in Versilia una squadra tosta, che non andrà a Forte dei Marmi nelle vesti dell’agnello sacrificale. Poi, subito dopo, sabato 26 novembre, serata di gala al Centro Polivalente: arriverà a Sarzana il Ginevra, per il ritorno del primo turno di Coppa Cers e sono certo già da ora che ci sarà un Centro Polivalente straripante di gente. Dovrà essere un vero “inferno” per trainare i nostri ragazzi al passaggio del turno”.

LA CRONACA DELLA PARTITA

Sarzana si mette in tasca un punto prezioso pareggiando nella difficile trasferta di Valdagno. Dopo aver chiuso il primo tempo in vantaggio 3 a 1, nella ripresa i rossoneri hanno patito il ritorno del Valdagno, soprattutto i tiri dalla distanza di Nicoletti che hanno sempre messo in difficoltà la retroguardia, regalando la possibilità a Montivero (due volte) e Pallares, di trafiggere Corona. Ma l’estremo rossonero è stato protagonista insuperabile dal dischetto. Corona ha parato, infatti, due rigori a Montivero ed uno a Pallares, risultando determinante ai fini del punteggio finale. Insomma un punto importantissimo che dà fiducia.
Mister Vanzo schiera nello starting five iniziale Cunegatti, Diego Nicoletti, Fariza, Bertoldi, Montivero un quintetto molto esperto con a disposizione il secondo portiere Cavedon, Pallares, Campagnolo con i giovani Zambon e Guiotto. Dolce risponde con il solito quintetto Corona, De Rinaldis, Rossi, Borsi, Festa. In panchina insieme ad Alessio Perroni, Andrea Perroni, Di Donato, Sterpini e lo stesso Dolce. Partita dalle mille emozioni, Carispezia in vantaggio al 2′,54″ con Festa che parte dalla propria metà pista si accentra e lascia partire una conclusione che grazie anche al velo di Rossi finisce alle spalle di Cunegatti. Al 4′,44″ raddoppio dei Sarzanesi Rossi ruba palle in fase difensiva e si invola in contropiede appena superato il centro pista dalla sinistra lascia partire una fucilata incrociata che lascia di sasso Cunegatti. Rigore per il Valdagno al 9′,20″ per fallo di Borsi su Fariza si incarica della battuta Montivero ma Corona para e poi si esalta sulla ribattuta. Valdagno che spinge soprattutto con i tiri dalla distanza di Nicoletti e di Fariza. Al 14′ ancora un rigore per i padroni di casa decretato per una strattonata di De Rinaldis a Pallares si incarica della battuta lo stesso Pallares e Corona si oppone e poi è miracoloso sul tap-in a botta sicura dell’ Italo-Catalano. Padroni di casa che accorciano le distanze al 16′,38″ con Montivero bravo a deviare alle spalle di Corona una botta dalla distanza di Nicoletti. Cartellino blu a Pallares al 21′,36″ per fallo su Borsi va al tiro diretto lo stesso Borsi ma Cunegatti respinge. Sul power-play successivo Dolce è bravissimo a riprendere una corta respinta di Cunegatti sul tiro di Rossi e a mettere la palla in rete. Sarzana sfortunata a 24″ dalla fine del primo tempo quando un tiro a botta sicura di Borsi batte sulla traversa con Cunegatti immobile, poi il suono della sirena chiude la prima frazione di gioco con Carispezia in vantaggio per tre reti a uno. La ripresa riporta esattamente il copione della prima parte di gara sino al 33′,19″ quando Montivero sfrutta un incursione da destra di Fariza e sottomisura mette la sfera alle spalle di Corona. Ancora rigore per la squadra di casa al 35, 20″ per una decisione incomprensibile dei direttori di gara che scatena le proteste di Francesco Dolce espulso con il cartellino blu dai direttori di gara. Si incarica della battuta ancora Montivero ma un super Corona respinge la conclusione e poi intercetta l’uno contro uno dell’attaccante Argentino. In superiorità numerica ingenuità di Nicoletti che si fa espellere e manda Festa al tiro libero, la conclusione dell’attaccante Materano viene parata da Cunegatti. Pareggio del Valdagno al 43′,04″ ancora una botta dalla distanza di Nicoletti che sbatte sul corpo di Borsi piazzato davanti alla porta di Corona, la sfera finisce sulla stecca di Pallares che è lesto a mettere la pallina in rete. Passano 30″ e i rossoneri hanno la ghiotta occasione per riportarsi in vantaggio cartellino blu a Fariza e tiro libero per la formazione di Dolce si incarica della battuta ancora Festa ma Cunegatti è in versione “monstre” e respinge. Finale incandescente con la possibilità di vincere per tutte e due le formazioni, nell’ultimo minuto un occasionissima per parte il palo interno salva Cunegatti sulla conclusione ravvicinata di Dolce poi Corona miracoloso con il casco su una botta a colpo sicuro di Fariza. Il suono della sirena chiude la partita sul punteggio di tre a tre ed il Sarzana cancella la delusione della batosta casalinga subita martedì ad opera del Correggio. Per la squadra di Francesco Dolce la consapevolezza che il cammino che porta alla salvezza sarà lungo e tortuoso ma sicuramente alla portata.

TABELLINO

ADMIRAL VALDAGNO – CARISPEZIA HOCKEY SARZANA 3 – 3  (1 – 1)
ADMIRAL VALDAGNO: Cunegatti (Cavedon), Pallares (1), Nicoletti, Bertoldi, Zambon, Campagnolo, Fariza, Masiero, Rigo (1). Allenatore Mirko De Gerone
CARISPEZIA HOCKEY SARZANA: Corona (Alessio Perroni), Sterpini, Di Donato, Andrea Perroni, De Rinaldis, Festa (1), Borsi, Rossi (1), Dolce (1). Allenatore Francesco Dolce.
Arbitri: Sig. Ferraro (VI), Sig. Di Domenico (RE) ausiliario Sig. Fabris (VI)

PROSSIMO TURNO

Il Carispezia Hockey Sarzana è atteso martedì 22 Novembre in trasferta contro i Campioni d’Italia del Forte dei Marmi.

Fonte “Gazzetta Della Spezia”

Share.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.