Vela, Morelli-Mangoni vincono nella classe Vaurien

0

riviera24-bc-ospedaletti-326793.660x368

CASTIGLIONCELLO. Si è conclusa l’edizione 2016 del Trofeo Faccenda, regata dedicata alle classi Optimist e Vaurien, organizzata dal Circolo Nautico Castiglioncello con il patrocinio del Comune di Rosignano Marittimo. La manifestazione ha avuto il supporto e la collaborazione del Circolo Velico Pietrabianca e la collaborazione del Circolo Canottieri Solvay e dello Yacht Club Cala de’ Medici.

Sponsor dell’iniziativa il Cantiere Navale Faccenda, storico produttore di derive in vetroresina, dagli Optimist ai Vaurien, dalla Marta, il prototipo del Cantiere utilizzato come barca scuola, ai nuovi 420, messi in produzione quest’anno. L’edizione del 2016 ha visto 57 barche in mare, tra cui 15 Vaurien e 42 Optimist, provenienti da 14 circoli diversi, toscani, liguri e lombardi.

La regata si è arricchita anche di una attività dedicata ai più piccoli, coordinata dall’istruttrice Chiara Mori Ubaldini che ha seguito tutti gli under 9 in un allenamento speciale a loro riservato.

Due le prove disputate in una giornata cristallina, con mare mosso e buona visibilità. La manifestazione è stata guidata dai giudici federali Andrea Bimbi, Fabrizio Caponi e Marco Cerri. Al termine delle due prove, sul podio degli Optimist Cadetti sono saliti: al primo posto Matteo Perfetti (S.V. La Spezia), al secondo posto Andrea Antonio Sergi (S.V. La Spezia), al terzo postoLeonardo Castagnoli (C.V. Antignano). Nella classe Optimist Juniores si è aggiudicata il primo posto Ilaria Pardini (C.N.Livorno). Al secondo postoGiovanni del Santo (C.V. La Spezia), terzo posto per Tiziano Grossi (S.V. La Spezia).

Alessio Morelli e Ginevra Mangoni (C.C. Solvay) sono invece saliti sul podio più alto della classe Vaurien; secondo posto per Marco Faccenda e Valerio Gavazzi (C.N. Castiglioncello), terzo posto per Francesco Granchi e Marco Melfa (C.V. Pietrabianca). Sul podio anche Francesca Malesani e Francesco Ciampinelli del C.N. Castiglioncello, che hanno gareggiato con un bellissimo vaurien di legno degli anni ’70.

Una menzione speciale è andata al piccolo Gabriele Oceano classe 2010, il più piccolo dei partecipanti under 9. «A prescindere dal risultato del singolo, è stata un festa. Lo scopo

è insegnare ai ragazzi che lo sport migliorerà la loro vita futura e li porterà ad essere persone con notevoli capacità», spiega Marco Faccenda.

Grande successo per la premiazione che si è svolta sulla terrazza del Ristorante Il Porticciolo, padrone di casa Gianluca Giunchini.

 Fonte “http://iltirreno.gelocal.it/”
Share.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.