Dalla pallavolo al ciclismo, lo sport irrompe in scena

0

 

Nella settimana in cui al pubblico di San Siro è stato negato il piacere di salutare una delle ultime bandiere del calcio moderno, Francesco APERT1_La leggenda del pallavolista volante-kRnG-U11002687920324EKC-1024x576@LaStampa.itTotti, può essere riconciliante andare a sentire qualche bella storia di sport. Per esempio, chi sa che lo Spezia – adesso in serie B – da anni reclama la piena ufficialità di uno scudetto?

 La storia la racconta da stasera allo Spazio Tertulliano (via Tertulliano 68, fino al 21 maggio, 10/16 euro) Gianfelice Facchetti, che di campioni romantici se ne intende: “Eravamo quasi in cielo” è la storia di quel campionato, stagione 1943-1944, che su molti almanacchi nemmeno c’è.

Si può capire: c’era la guerra, gli Alleati erano già sbarcati, il Nord era ancora in mano nazifascista. Si decise però di organizzare un torneo spezzettato, con finali all’Arena di Milano. Dove a giugno si presentarono in tre: il (Grande) Torino, il Venezia, e i Vigili del Fuoco di La Spezia. La sfida decisiva tra i granata di Valentino Mazzola e i liguri finì 2-1 per i bianconeri: doppietta di Angelini e scudetto clamorosamente spezzino. Anzi, quasi. Facchetti, che ha scritto il testo insieme a Marco Ciriello, ridà nobiltà teatrale a una favola che merita di essere rispolverata.

Per continuare sulla stessa scia, basta andare al Teatro Ringhiera (via Pietro Boifava 17, fino a domenica, 12 euro). Il “Festival dello sport” nasconde tante altre storie: la prima è quella della “Divina”, Suzanne Lenglen, la tennista francese che negli anni Venti vinse tutto quello che c’era da vincere: domani la lettura (dalle 19) da alcuni testi di Gianni Clerici, giornalista classe ‘30 e scrittore, massima firma italiana di tennis e dintorni; in serata (ore 20) la chiacchierata tra lo stesso Clerici e la regista Serena Sinigaglia. Si continua con “Marco Pantani, il campione fuori norma” di Alessandro Albertin (venerdì ore 21), si passa per la pallavolo di Andrea Zorzi (sabato ore 21) e si conclude domenica (ore 21) con il reading di Matteo Fabris dal bel libro “Open” di Andre Agassi.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI
Fonte “La Stempa”
Share.

Leave A Reply